Tagliatelle di porro con lapsang souchong, panna e piselli

Un primo piatto leggero, gustoso e di riciclo: tagliatelle di porro con lapsang souchong, panna e piselli. Di riciclo perché le tagliatelle vengono realizzate con la parte verde dei porri, quella che di solito tutti scartiamo. L’ho imparato dalla eco blogger Lisa Casali, così come utilizzare tutta la zucca, anche la buccia. Vi assicuro che il consiglio è utilissimo e il arricchisce il tutto con un tocco unico!

tagliatelle porro the

Tagliatelle di porro con lapsang souchong, panna e piselli

(per 4 persone)

4 parti verdi dei porri o due porri interi (avrete tagliatelle più lunghe)

2 cucchiai di tè lapsang souchong

200 ml di panna (anche vegetale ma controllate non ci siano grassi vegetali idrogenati)

100 grammi piselli surgelati o freschi

sale

Per preparare le tagliatelle di porro con lapsang souchong, panna e piselli iniziamo preparando il tè. Lasciate in infusione per 10-15 minuti.

Intanto ricavate le tagliatelle tagliando il porro a julienne per il lungo (è facile, non vi preoccupate).

Filtrate il e portatelo nuovamente a ebollizione. Aggiungete le tagliatelle di porro e piselli. Cuocete per 5 minuti.

In un padella scaldate la panna, scolate e aggiungete le tagliatelle e i piselli e amalgamate il tutto per un paio di minuti. Regolate di sale e servite.

Sempre con il tè lapsang souchong provate:

cous cous con broccoli e lapsang souchong

taralli al tè lapsang souchong

vellutata di carote e lapsang sounchong (ottima per l’abbronzatura)

Condividi...

Commenti: 2

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

shares