Banana bread, torta senza lievito

Oggi vi propongo la ricetta di una torta profumatissima, facile da realizzare e senza lievito, elemento importante per chi ci segue dall’estero (in Norvegia ci ho messo parecchie settimane a capire quale fosse il vero lievito per dolci) e per chi fa a fatica a digerire questo ingrediente: il Banana Bread.


Il Banana Bread è anche un’ottima soluzione per riciclare le banane troppo mature così come la ricetta della torta banane e lamponi. Provare per credere 🙂

Se volete provare una variante vi consiglio la ricetta del Banana Bread al tè verde matcha!banana bread

Banana bread

4 banane MATURE (più sono mature meglio è per avere un gusto pieno e un profumo intenso)

300 g farina (4 vasetti di yogurt)

200 g di zucchero di canna (3 vasetti scarsi)

2 uova

100 g di burro


1 cucchiaino di bicarbonato

1 cucchiaino di essenza di vaniglia (o una bustina di vanillina)


1/2 cucchiaino di sale

scorza di mezzo limone

Per preparare il banana bread versate in una ciotola tutti gli ingredienti secchi ovvero farina, bicarbonato, zucchero e sale. Fate ammorbidire il burro in un pentolino capiente.

Sbucciate le banane e schiacciatele con una forchetta in modo da formare una purea. Al burro aggiungete le uova, la scorza di mezzo limone e l’estratto di vaniglia. Mescolate il tutto energicamente.

Unite il composto al resto degli ingredienti, banane comprese e amalgamate il tutto. Se il composto risulta troppo solido aggiungete del latte.

Versate l’impasto del banana bread in una tortiera da plum cake (circa 20×12,5 cm) e infornate a media temperatura (180° C) per circa 45 minuti. Sfornate il dolce e lasciate raffreddare.

Non appena il dolce è freddo servite con una tazza di tè nero, per esempio un Darjeeling.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *