Bere un tè in Sicilia tra i cortili siciliani

Dove bere tè in Sicilia passeggiando tra i cortili di due piccoli borghi

In Sicilia ci sono tanti posti non convenzionali dove bere una tazza di tè. Abbiamo scoperto dove farlo all’interno dei luoghi della cultura di Palermo. Oggi vi porto in uno spazio simbolo della cultura siciliana: il cortile. L’enciclopedia Treccani lo definisce come lo “spazio comune che permette di fornire luce agli edifici che vi si affacciano”.


In Sicilia, in special modo a Favara (Agrigento) e a Partinico (Palermo), il cortile fornisce luce alla città che lo ospita. La luce del cambiamento culturale, della rigenerazione, della rinascita dei piccoli centri, distanti dalle grandi città ma mai dimenticati. Perché la tradizione è alla base della nostra identità di oggi e la ricostruzione è il fondamento del nostro domani.
I cortili abbandonati di questi due paesini vengono così trasformati in “attrattori” culturali e artistici. E da questa rinascita urbana nascono il Farm Cultural Park e Borgo Parrini con i loro tipici baretti in cui sorseggiare un buon tè. Scopriamoli.

Farm Cultural Park, Favara (Ag)

L’area di Favara costituita da sette cortili ristrutturati nasce nel 2010. Da questa data, esso ospita mostre d’arte, installazioni, concerti, performance, conferenze di architettura. Lo spazio non è quindi più solo un luogo d’incontro ma un vero e proprio catalizzatore sociale e culturale.  Missione: promuovere la socialità contemporanea e internazionale.


Luogo espositivo di arte contemporanea, il Farm Cultural Park, in particolare vede una presenza di 100mila turisti ogni anno, tra cui artisti, galleristi, botanici, paesaggisti, architetti di tutto il mondo. E al suo interno, nel cortile Bentivegna di trova il bar Ciauru di Sicilia. È una realtà nata nel 2015 e dedicata al ristoro.

Il Ciauru di Sicilia (traduzione “profumo di Sicilia”) è il luogo ideale per prendere un buon tè in Sicilia. Subito entrati in questo luogo dall’aria transrealista, sedetevi tra pale di fichi d’India e ombrellini colorati che lasciano intravedere il cielo e provate ad accostare il tè a paste di mandorla e pistacchio prodotte nel laboratorio dello stesso proprietario. Da segnalare la presenza di altri prodotti dolciari interamente senza glutine. Insieme al tè potete anche assaggiare piatti tipicamente siciliani preparati al momento con ingredienti biologici.

Dove: Farm Cultural Park, cortile Bentivegna di Favara (Ag)

Quando: ogni giorno da maggio a settembre dalle 10 alle 24, escluso il lunedì. Prenotazioni al numero 3473796309

Farm Cultural Park merita una visita in Sicilia per tutti gli amanti d'arte e del tè

 

Borgo Parrini, Partinico (Pa)

Il piccolo borgo nel periodo borbonico è stato di proprietà dei Padri Gesuiti, da cui deriva il nome “parrini”, che in siciliano significa “preti”. Nel Settecento fu costruito il villaggio con una chiesa, vari mulini e magazzini. In questo modo era più facile controllare l’attività dei braccianti che si occupavano delle coltivazioni di agrumi e di viti. Nel Dopoguerra però il borgo è stato abbandonato.

Ecco che allora nel 2019, dalle vecchie abitazioni e dai loro cortili, si decise di creare una specie di “Barcellona in miniatura”. Le case sono state ricoperte di mosaici e dipinte con colori vivaci, elementi che rendono questo angolo di Sicilia particolarmente instagrammabile e meta di decine di migliaia di visitatori l’anno. Alcuni muri delle abitazioni sono stati poi decorati con murales e iscrizioni di Gandhi, Mandela e Gaudí. Ed è proprio dall’architettura di quest’ultimo che trae ispirazione la ristrutturazione del borgo. Missione: creare un ponte tra l’identità siciliana e quella straniera.

Al centro delle viuzze che compongono la cittadina dall’area modernista catalana si trova il bar Campanili a Borgo Parrini. Sui pavimenti maiolicati, seduti ai tavolini con motivi siciliani, il tè si beve gustando alcune specialità del luogo, tra cui le cassatelle, prodotto manifatturiero siciliano fatto con ceci, cannella e zuccata. Il caffè letterario con la sua libreria è ricco di libri per ogni lettore.


Dove: il Borgo Parrini di Partinico

Quando: ogni giorno dalle 9 alle 20. Prenotazioni al numero 3475149698.


Borgo Parrini è un angolo incantato in Sicilia, un luogo perfetto per bere una tazza di tè

Foto di Marella Pappalardo per Five o' clock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *