5 consigli per organizzare un tea party come Alice nel paese delle meraviglie

Qualche giorno fa mi sono imbattuta in un articolo carino sul Telegraph dedicato al celebre tea party di Alice nel paese delle meraviglie (di cui, tra l’altro, quest’anno ricorre il 150esimo anniversario dalla pubblicazione). Tempo fa ho visitato Alice’s Tea Cup e, come se non bastasse, per carnevale le mie amiche mi hanno proposto di vestirci proprio come i personaggi del romanzo/film d’animazione Disney e quindi mi sono detta: è il momento di fare qualche ricerca e raccogliere i consigli per realizzare un perfetto tea party a tema. Siete pronti per questo viaggio? Allora iniziamo…

by Arthur Rackham
by Arthur Rackham

1. Tavola. Non c’è bisogno di mascherarsi da cappellaio matto o da bianconiglio ma un po’ di atmosfera ci vuole: un bel tavolo lungo, una tovaglia color pastello e tante sedie, sgabelli, poltroncine,… del resto non si sa mai chi potrebbe unirsi alla festa!

2. Tazze. Abolite le tazze tutte uguali! È il momento di tirare fuori tutti i servizi spaiati, anche rovinati, tazze e tazzine di diverso colore e forma ma meglio se con il loro piattino abbinato e un cucchiaino da tè. Le mug non sono proprio indicate, meglio qualcosa di più british, ma in caso mettete anche quelle, magari preferendo quelle con la stampa a fiori, un po’ stile shabby chic.

3. Teiere. Stessa cosa per la teiera: tiratene fuori diverse per forma, dimensione, colore… Meglio le classiche in porcellana piuttosto che quelle di ghisa o in vetro.

Una scena di Alice in Wonderland di Tim Burton
Una scena di Alice in Wonderland di Tim Burton

4. . Tante teiere, tante tazze, tanto tè. Potete scegliere un sapore diverso per teiera oppure puntare su poche tipologie di tè. Visto che l’autore del romanzo, Lewis Caroll, era inglese, consiglio gusti anglosassoni: darjeeling, english breakfast, afternoon tea, earl grey per esempio. Rimanendo in tema: tenete al centro della tavola anche un bricco con il latte (che ognuno potrà aggiungere a piacere come consiglia George Orwell nel suo celebre trattato) e un piattino con qualche zolletta di zucchero.

by Suck UK
by Suck UK

5. Dolce e salato. Mi spiace dirlo ma non di solo tè vive l’uomo. Per un perfetto tea party ci vuole anche qualcosa da sgranocchiare. A questo proposito il Telegraph ha chiesto aiuto a MsMarmite ovvero la food blogger Kerstin Rodgers, autrice, tra le altre cose, del libro Secret tea party. La blogger fa notare che il romanzo Alice nel paese delle meraviglie è pieno di riferimenti al cibo e che in ogni caso, in ogni tea party che si rispetti, sono necessari panini salati e una o due torte (per esempio una Victoria Sponge e una crostata ben fatta) o tipi di dolcetti. Se vogliamo restare più legati all’originale di Lewis Caroll, MsMarmite consiglia dei biscotti con la scritta in ghiaccia reale “Eat Me” o dei funghetti realizzati con le meringhe. Secondo me sono perfetti anche il tiramisù del cappellaio matto, suggerito qualche tempo fa dalle amiche di Acqua Calda per il Tè di Bologna, dei tartufi di cioccolato oppure dei simpatici biscotti salati di mille forme diverse.

Non resta che mettersi all’opera 🙂

Condividi...

Commenti: 11

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

shares