Chai Tea, la ricetta del tè speziato indiano

La ricetta per preparare il chai tea, il tè speziato indiano

Avete mai assaggiato o sentito parlare del Chai Tea, il tè speziato tipicamente indiano? Probabilmente in casa avete già avuto un tè con l’aggiunta di spezie. È un classico del periodo invernale e soprattutto delle feste di Natale. I profumi, infatti, sono gli stessi e le spezie trasmettono tanto avvolgente calore.


Tradizionalmente il Chai, oltre a contenere note speziate, è un tè molto dolce, arricchito con il latte. In India prende il nome di Masala Chai (letteralmente tè speziato) e viene spesso venduto a bordo strada come street food da venditori ambulanti chiamati Chai Wallahs. Inizialmente la ricetta prevedeva solo spezie seguendo i principi dell’Ayurveda, l’antica medicina indiana. A fine ‘800, con l’inizio delle coltivazioni di tè in India grazie alla dominazione inglese, alla preparazione è stato aggiunto il tè nero.

Se non avete possibilità di assaggiare questa dolce bevanda in India potete provare a prepararla a casa e riscaldarvi in un freddo pomeriggio invernale. Ho seguito le indicazioni del libro The Tea Book di Linda Gaylard e, come mio solito, ho fatto qualche modifica secondo il mio gusto. Ecco quindi la mia ricetta del Chai Tea.

Ricetta del Chai

Questa è la mia ricetta del Chai Tea, il tè speziato indiano. Gli ingredienti sono calcolati per preparare due tazze di tè.

10 chiodi di garofano

un bastoncino di cannella lungo circa 5 – 6 cm oppure 2 cucchiai di cannella in polvere

8 semi di cardamomo

2/3 cm (circa 5 g) di radice di zenzero fresca

1 pizzico di pepe nero

2 cucchiai di tè nero indiano (circa 4 g) di tipo Assam


poco meno di due tazze di tè (circa 400 ml) di acqua naturale minerale


80 ml di latte intero

2 – 3 cucchiaini di miele di acacia o zucchero di canna (a gusto personale, possono essere aumentate le dosi)

Per preparare il tè Chai, per prima cosa è necessario pestare le spezie (tranne lo zenzero) con un mortaio. In mancanza di un mortaio potete pestare le spezie con un batticarne.

Mettetele poi in una padella o una casseruola, meglio con un beccuccio per facilitare il successivo versamento del tè nelle tazze. Aggiungete alle spezie le foglie di tè e lo zenzero tagliato a fettine sottili e accendete il fornello. Scaldate il tutto per 5 minuti mescolando con un cucchiaio di legno in modo che non si brucino. In questo modo si favorisce la diffusione dell’aroma delle spezie… avvicinando il naso sentirete che profumino! Mi ha ricordato tanto il vin brulè, che, del resto, è vino speziato. Chiudete gli occhi e vi sembrerà di essere a un mercatino di Natale.

A questo punto aggiungete acqua a temperatura ambiente e portate a ebollizione. Fate sobbolire per 2 minuti e poi unite il latte e il miele. Lasciate insaporire il tutto per altri 5 minuti mescolando ogni tanto con un cucchiaio di legno.

A questo punto filtrate, versate nelle tazze e servite ben caldo.

Se amate le bevande dolci potete aumentare la quantità di miele o di zucchero. In India il Masala Chai è davvero molto dolce. La prima volta che l’ho assagiato è stato a Oslo, in Norvegia. Sono capitata in mezzo a un festival di cibo da tutto il mondo e in uno stand ho trovato un ragazzo indiano che vendeva questi bicchieri di tè. Buono, ma, per i miei gusti, era davvero troppo dolce così, quando l’ho preparato a casa, ho limitato la dose di dolcezza.

Come accade per ogni specialità tradizionale, ogni famiglia ha una sua ricetta tramandata spesso di generazione in generazione. Può quindi essere che vengano usate spezie diverse da quelle che vi ho consigliato. Linda, nel suo libro, per esempio, non inserisce il pepe ma l’anice stellato.

 

 

Fonti: The Tea Book di Linda Gaylard; lacucinaitaliana.it; my-personaltrainer.it; epicurious.com


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *